martedì 23 agosto 2011

10 TRUCCHI PER ESSERE MENO POVERI



Leggo Il Sole 24 ore e mi dico che siamo alle solite. Non ci sono più gli autunni di una volta, quelli dove dopo i fasti dell'estate si riprendeva con la produzione a pieno regime e le consistenti assunzioni settembrine.
Statistica più, statistica meno (nel gingillìo su dove e come si definisca davvero chi è un disoccupato e chi no), pare che altre migliaia di persone perderanno il lavoro entro fine anno.

Tragicamente consueto. Purtroppo la "svolta che non arriva mai" sembra il tratto distintivo dell'ultimo lustro.

Sono rimasto ben più sorpreso però a leggere delle "giovani famiglie". Giovani famiglie?! Esistono ancora? Io credevo che fossero candidate a rimpiazzare il panda nel logo del WWF, visto quanto sono in via d'estinzione, e invece me le ritrovo che fanno addirittura statistica. In Italia?!
Vorrei dunque comprendere quale sia la soglia della giovinezza italiana, dato che io le vere giovani famiglie le ho viste a Berlino, rimanendone stupefatto: rigorosamente under 30, non di rado con 2 pargoli, nel più dei casi lavorativamente stabili.

Dubbi miei a parte, visto che il fulcro della notizia sono i "giovani" che non riescono a mettere via il becco d'un risparmio, metto a disposizione il mio personale decalogo dell'evitabile. Chissà mai che qualcuno ne esca folgorato e cominci davvero a risparmiare qualcosa.
  1. Le sigarette: se un fumatore medio consuma un pacchetto ogni 2 giorni, in un anno spende circa 1000 Euro. Per cosa? Tanto non diventerete mai divi di Hollywood per lo stile con cui aspirate, mollate il colpo.
  2. Sky o Mediaset Premium: cosa ve ne fate, quando su Internet il porno è gratis?
  3. iPhone 4: davvero vi serve quello per mandare SMS e chiamare?
  4. iPad: ma non vi bastavano il laptop, il netbook e il desktop che avevate già?
  5. MacBook Pro: ma che cazzo avete da maneggiare, la sala di controllo delle testate nucleari?!
  6. Groupon: è verissimo che si risparmia, ma acquistare a mitraglia non vi aiuterà
  7. (Per lei) Le borsette: come accidenti è che io ho UN portafoglio? 
  8. (Per lui) 30 consumazioni a weekend: hai davvero così timore di disidratarti?
  9. Le vacanze: le Seychelles non te le ha prescritte il medico. Se sei col culo per terra, stai a casina.
  10. Lo stadio: il tuo centravanti preferito deflorerà una velina anche senza la tua presenza.
Se crisi dev'essere, allora una buona volta che crisi sia. E "desperate times call for desperate measures": i tempi ardui richiedono ardue decisioni.

                                   

6 commenti:

  1. allungherei la lista di almeno altri 5 punti
    11-i gratta e vinci: 5 eurini non giocati sono 5 euri guadagnati.
    12- la colazione o anche il solo caffè al bar: che nessuno dica che al bar è più buono. La mia umile macchinetta da casa lo fa quasi uguale a meno di 20 cent cadauno
    13- l'abbonamento in palestra: lo so... a tutti succede continuamente di essere assaliti dai buoni propositi, tra diete e sogni di un fisico da bronzino di riace. Ma questi in genere durano tra il primo e il secondo pasto della giornata o giusto il tempo per essere fregati con una'iscrizione esclusiva nella palestra s.p.a.
    14- le riviste. é sufficiente avere una connessione internet anche di soli 56 kb per essere informati su tante di quelle cose che difficilmente troverete racchiusi in 20 pagine patinate, di cui almeno la metà sono di pubblicità.
    15- e poi il tutto quello che rientra sotto voce di cura della persona. Le lampade...avere lo stesso colore di uno stronzo in genere costa un bel po. La ricostruzione unghie...quel fiorellino sull'ultimo dito della mano sinistra ti rendera piu stimata e desiderata..senza dubbio. Le extension... avere i capelli finti ti rende piu Barbie?!
    Volendo si potrebbe continuare all'infinito...perchè infiniti sono gli esempi di questa attuale societa consumista. Purtroppo o per fortuna la felicità passa per altri canali e comprare per avere piu cose porta a essere piu poveri è vero...ma non solo di denaro...ma anche e soprattutto di spirito.

    RispondiElimina
  2. Bene, attendo nuove idee!
    Io solo su una cosa personalmente non concordo: la palestra. Ma perchè ci vado regolarmente :-)

    RispondiElimina
  3. http://lifehacker.com/ è pieno di idee su come risparmiare senza rinunciare a tutto. Ad esempio mi serviva un Mac per il lavoro (lo so... punto 6), e alla fine ho risolto con un hackintosh, stessi componenti ma il costo è di circa 4 volte meno!

    RispondiElimina
  4. Presumo però che tu debba masticarne già di tecnologia. Anche a me per diverse faccende un Mac agevolerebbe non poco (audio e video editing), ma non avere l'assistenza o comunque sapendo poco metterci le mani non so se mi affiderei a sistemi alternativi.
    Comunque darò un occhio al sito, grazie per la dritta

    RispondiElimina
  5. Ti dirò, l'unico ostacolo è quello dell'installazione, lungi dall'essere immediata come nei Mac originali, ma con dei componenti simili, se non uguali a quelli proposti, ci si limita a seguire una semplice guida d'installazione. Per il resto l'esperienza è esattamente la stessa (ok manca l'assistenza Apple).

    Comunque Lifehacker è pieno di consigli utili, per chi ha gatti ad esempio, suggeriscono di sostituire la sabbia con del Pellet che ha un prezzo al Kg estremamente inferiore... chi l'avrebbe detto!

    RispondiElimina
  6. Ho visto il sito, è davvero interessante, e il bello è che appunto non è solo roba da "nerd". Grazie per la segnalazione ;-)

    E per l'hackintosh mi sto interessando, anche se forse srebbe meglio riuscissi a tacchinare un Mac-fanatico con un buon usato da vendere. Fantateorie comunque per me in questo momento, ma avendo realmente lavori audio e video di una certa importanza da fare qualcosa devo muovere.
    Grazie ancora per le dritte

    RispondiElimina