mercoledì 29 febbraio 2012

SEDUTI IN RIVA AL FOSSO

Parafrasando Ligabue, siamo attualmente seduti in riva al fosso. Noi tutti, l'Italia tutta.
Citando Zucchero, invece, è lecito chiedersi "Per colpa di chi?".

Una delle analisi maggiormente soddisfacenti sul quesito -tra l'altro già discusso tanto nel mio romanzo quanto su questo blog- ce la fornisce oggi La Repubblica con una delle sue ottime inchieste.
I punti toccati sono i seguenti:
  1. Il cancro del nepotismo nostrano
  2. Le contraddizioni del sistema Italia (con un caso che riguarda il caro Michel Martone)
  3. Largo ai giovani in politica: esigenza improrogabile
  4. L'analisi di uno specifico settore pervaso dai "giri d'amicizia"
  5. Un modello aziendale che pare dia buoni frutti
  6. Uno sguardo sull'estero: risultati e relativi premi produzione
Credo che l'inchiesta sia d'interesse per ogni singolo cittadino italiano, da chi è vittima del sistema a chi il sistema di fatto lo cavalca. Perché, cari signori del secondo gruppo, se la cuccagna è finita è proprio per quanto avete tirato la corda. Molto probabilmente convertirvi a maniere civili è impossibile, ma come primo passo vi basti apprendere che anche nel magna-magna ci vuole tatto.

Nessun commento:

Posta un commento