venerdì 13 aprile 2012

CONSULENTI ALL'ISTRUZIONE: FIDARSI O NO? (COME SCEGLIERE L'UNIVERSITA' -parte 4-)

Siamo al rush finale: è tempo di decidere in merito a quale università fare domanda.
Selezioni, test d'ingresso, iscrizione e pagamenti verranno poi. Ma per il più fondamentale dei passi avete solo una manciata di giorni.

Come promesso nelle precedenti fasi di questa rubrica, giungo a parlarvi di una nuova figura professionale molto in voga all'estero e che presto o tardi prenderà piede anche in Italia: il consulente all'istruzione.
Grosso modo prendete tale figura come un agente di viaggi che si occupa pero' di scuole (superiori in particolar modo) e università. Il paragone che vi faccio non è casuale, poiché la maggior parte dei consulenti all'educazione incontrati nella mia vita hanno intrapreso tale strada partendo dagli ambiti delle vacanze studio e degli anni scolastici all'estero per i teen-ager.

Il consulente all'istruzione può essere il vostro miglior amico come uno dei vostri peggiori nemici nella scelta dell'università.
Oggi come oggi, chi vuole trovare il corso universitario che più gli si addice (che si parli del triennio, di un post-graduate o di un master) ha di fronte una scelta molto ampia, continentale se non addirittura mondiale e, come illustratovi nei post precedenti, è sempre bene tenere gli occhi aperti, perché ritrovarsi nella bocca del lupo è un fattore di centimetri.
Il principale problema è il seguente: oltre che la cifra che il cliente corrisponde al consulente per il servizio, il consulente fonda il suo guadagno anche su una commissione da parte dell'istituto a cui il cliente s'iscrive, cioè una percentuale sulla retta. Attualmente vi è un fiorire d'istituti privati, i quali hanno una strategia di marketing semplice ma molto aggressiva: per affermarsi sul mercato concedono agli agenti commissioni migliori rispetto a quelle che realtà di conclamato pedigree mettono sul piatto. E' un po' come in paese, se vogliamo banalizzare: la "premiata macelleria" ha una storia alle spalle ed una reputazione di qualità che parla da sé, quindi quali sono le chance per una seconda macelleria d'inserirsi nel contesto? Migliori promozioni, e una gallina a fine mese per chi ha portato le amiche a fare acquisti nel negozio.
"La premiata macelleria è eccellente, ma dal portargli la Lina e la Dina c'ho ricavato una dozzina di uova. Questo macellaio nuovo, invece, non han certo una gran carne...ma m'ha regalato una gallina per avergli mandato la Isa e la Luisa".

Quale sarà quindi la scelta della Sciura Maria? Meglio le uova e le amiche felici, o la gallina e le amiche col sopracciglio inarcato?
Le dinamiche sono all'incirca le medesime ogni volta che vi rivolgete ad un agente di viaggio. Sta tutto alla sua filosofia di base. Chiaramente, finché noi clienti ci troviamo male in una vacanza (o vacanza studio) possiamo sopravvivere; ben diversa è invece la situazione se interpelliamo un consulente all'istruzione con l'idea d'investire in un percorso universitario che ci costerà lacrime e sangue: trovarsi delusi a fine percorso -oppure già strada facendo- è un danno di notevole portata, difficilmente ricompensabile. Da qui il concetto che ho espresso prima: il consulente all'educazione può essere il vostro Virgilio o il vostro Lucignolo.

Se quindi decidete di affidarvi ad una tale figura, informatevi bene su quali sono tanto i suoi trascorsi quanto il suo network: è importante la sua esperienza nel settore quanto anche la sua esperienza personale in materia; parimenti vi sarà utile sapere se state interagendo con un consulente-bazar o con un consulente-boutique. Infine, documentatevi anche tramite vostri propri mezzi e interrogate il vostro consulente in caso di dubbi o informazioni contrastanti.
Non voglio istillarvi né sfiducia né venerazione per questa categoria emergente: ogni persona è fatta a proprio modo, ogni consulente lavora a proprio modo. Quello che mi preme è farvi capire le filosofie e le dinamiche alla base, in modo che possiate affidarvi ad un serio professionista oppure mettere alla porta uno squalo.

(Per le precedenti puntate della rubrica sull'orientamento universitario targata Brillante Laureato Offresi, consultate il tag "orientamento")

Nessun commento:

Posta un commento