mercoledì 16 maggio 2012

TUTTO IL MONDO E' PAESE

Grazie ad un neonato gruppo Facebook sono venuto a conoscenza di alcune storie ombrose targate Berlino.
L'ambito è quello lavorativo, a riprova che ci sono volte in cui tutto il mondo è paese, nonostante l'atmosfera tedesca sia molto differente rispetto a quella italiana una volta che si analizzano i grandi numeri.

Meritevole d'attenzione credo sia soprattutto questa storia, narrata in due parti sul portale Scambieuropei.com. Parole chiave: start.up, multimedia, rock. Tre sostantivi ad alta attrazione per i giovani.

Questa vicenda si collega molto bene a quanto esponevo tempo addietro nel post "Pane e fantascienza", nato come mia risposta alla narrazione paranormale di un articolo di Panorama e al conseguente sfogo fantasticante di gente di mia conoscenza, che su Facebook si lasciava andare in effervescenze presunte figlie dell'esperienza diretta in merito all'Eldorado berlinese.

Il mio messaggio è sempre e solo uno: ragazzi, occhi aperti.

Nessun commento:

Posta un commento