martedì 4 dicembre 2012

2013: ODISSEA NELLO STRAZIO

Ci avviamo al rush finale di un anno grigio scuro.
Il non dichiararlo nero è relativo al barlume di speranza che ci sforziamo d'intravedere in fondo al tunnel. Dov'è che però finisce il tunnel? Pare -ancora una volta- che non sarà nel fatidico "anno prossimo".

In un'interessante inchiesta, Repubblica ci presenta le opinioni di 4 esperti: il sociologo Luciano Gallino, l’economista Pietro Garibaldi, il giuslavorista Pietro Ichino e il Chief Economist di Confindustria Luca Paolazzi.
Toccando svariati punti dalle peculiarità italiane al contesto europeo, nonostante alcune differenze d'opinione il messaggio da questa parte lascia pochi dubbi: contrariamente a quanto detto dalla BCE di Mario Draghi, pare non sarà nemmeno il secondo semestre dell'anno venturo a battere bandiera di ripresa.

In circostanze del genere, sembra non resti di meglio che fare tesoro delle parole di Darwin: "Non il più forte o il più intelligente vince, ma colui che meglio si adatta al cambiamento".

Nessun commento:

Posta un commento