giovedì 20 novembre 2014

UN MOTIVATO SILENZIO

E' da agosto che non ci si sente.
Chi mi conosce lo sa: è quando sto covando qualcosa d'importante che metto davanti il silenzio.


Facciamo il punto: Brillante laureato offresi è uscito nel 2011. In questi 3 anni è cambiato moltissimo, sia nell'editoria che nella mia vita. E-book non è più un termine ostrogoto e io non sono più il precario che il libro racconta, in quelle vicende fra 2007 e 2008, inizio della crisi.
Questo non vuol dire che ci sia stato un lieto fine, nonostante almeno professionalmente possa dire di stare meglio. Dall'Italia alla Germania, da lì al Regno Unito, poi dai Pound ai Franchi Svizzeri di Ginevra, avanti e indietro con casa Italia settimana dopo settimana.
E' questo il percorso che mi ha portato dai turni in reception a 8€/ora a diventare -fra cento altre cose- anche un elemento chiave del Sales & Marketing di un'azienda americana. Non faccio il calciatore, non sono una superstar, ma ho raggiunto un ruolo e una ricompensa tutt'altro che scontati per un figlio dell'Italia in crisi e senza amici di papà a piazzarlo.
E ancora non mi basta, ecco perché sono già verso nuovi lidi. Ecco perché il silenzio.

Vedere questo blog inattivo non vuol dire che sia giunta la sua fine. Comunque vada, qualche cartuccia da sparare c'è ancora. E lo farò per gli affezionati che mi hanno seguito fino a questo punto.
Perciò adesso ritorno nel silenzio. Con motivi dietro, e maniche rimboccate.
Mi faccio un culo quadro. Lavoro al lavoro e per il miglioramento della mia persona. E in mezzo a tutto, do alle cose il peso che loro spetta. La mia mente è ancora libera.
A fra qualche tempo.

Nessun commento:

Posta un commento